Skip to main content


eCommons@Cornell

eCommons@Cornell >
College of Arts and Sciences >
Romance Studies >
Italian Studies >
Italian Studies Colloquia >
2006 Colloquia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/1813/2644
Title: Teorie dell?avanguardia tra materialismo e idealismo
Authors: Righi, Andrea
Keywords: Avant-Garde
Italian Thought
Issue Date: 16-Feb-2006
Abstract: The paper's opening paragraph follows: ? ormai opinione unanime nella critica mettere in relazione diretta l?avvento della moderna societ? capitalista con la nascita delle avanguardie. (tra gli altri Asor Rosa 2004: 43; B?rger 1990: XI; Calinescu 1977; 96; Curi 2001: 106; Ferroni 1996: 117-118; Murphy 1999: 6; Mann 1991: 7; Poggioli 1962: 124; Rossi-Landi 1994: 104 Russell 1985: 5) Questo ? l?orizzonte discorsivo che prendo in considerazione. In generale, sembra legittimo affermare anche che l?avanguardia coglie e rielabora le contraddizioni del capitale prima elencate. Storicamente tende ad un universalismo che supera le mere connotazioni nazionali. Questo ? valido sia per quanto riguarda gli obiettivi pragmatici delle varie poetiche ? si veda l?idea di ?alfabeto stellare? di Velemir Chlebnikov (1885-1922) ? sia per la dimensione transnazionale degli stessi movimenti ? il surrealismo, ad esempio, contamina vari sistemi letterari dell?Europa continentale, fino alle isole Canarie e all?America Latina. (Morelli 1998: 183-208) L?avanguardia inoltre si confronta e a volte assimila l?impatto sociale e antropologico dell?innovazione tecnologia. Secondo la prospettiva dei rispettivi movimenti, a volte ne assume in pieno il carattere migliorista ? ? il caso della ?modernolatria marinettiana? (Sanguineti 2001: 36) ? a volte, le oppone un rifiuto integrale, denuncia l?alienazione che ha cancellato il sogno di un?epoca pi? piena ? ? il caso dell?espressionismo di Georg Trakl (1887-1914). Infine, ma questa ? una caratteristica che taglia diagonalmente l?arte moderna, la produzione e il recupero del nuovo passa attraverso una distruzione necessaria della tradizione artistica preesistente ? tra i tanti possibili esempi, citerei la veemenza della polemica anti-passatista dei futuristi.
Description: Paper presented February 17, 2006
URI: http://hdl.handle.net/1813/2644
Appears in Collections:2006 Colloquia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
andrea righi.pdf194.84 kBAdobe PDFView/Open

Refworks Export

Items in eCommons are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

© 2014 Cornell University Library Contact Us